Come aprire un negozio online le fasi principali

Come aprire un negozio online: le fasi principali

Oggi tra le attività di web marketing più richieste c’è aprire un negozio online, dato che in termini di investimento e competenze tecniche si tratta di un’opportunità alla portata di tutti. Attorno a questo mondo ruotano termini come conversioni, traffico e spese di spedizione e l’e-commerce è oggi una opportunità da prendere al volo per espandere il business online.

Tanti sono anche i vantaggi, dato che è un sistema di vendita rapido e comodo, perfetto anche per l’imprenditore che non possiede un negozio fisico. Vediamo le due strade più percorse per vendere online:

  • Aprire il proprio e-commerce, scegliendo una piattaforma per la creazione siti web o un CMS dedicato;

  • Affidarsi ai marketplace come eBay, Amazon o altri che mettono a disposizione spazi virtuali per commerciare prodotti e servizi sul web.

Aprire un negozio online: la burocrazia

Prima di aprire un’attività e-commerce è importante innanzitutto pensare alla parte burocratica, dall’apertura della partita IVA all’iscrizione alla Camera di Commercio e al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) del tuo Comune con il supporto di un commercialista specializzato. Se, invece, sei già titolare dell’azienda allora devi solo avvisare l’Agenzia delle Entrate dell’apertura del negozio online.

Aprire un e-commerce: le competenze tecniche

Ora che sei un possesso dei requisiti per aprire il tuo negozio online, puoi procedere con la valutazione degli aspetti tecnici, come la scelta di una piattaforma e la creazione dei contenuti, ma anche dei metodi di pagamento e quelli di consegna. Vediamoli ancora una ad uno.

1. La scelta della piattaforma per il tuo e-commerce

Ad oggi sono disponibili varie soluzioni per creare l’ecommerce, dai sistemi open source con General Public Licence , alle soluzioni in affitto pagando una fee mensile, fino al sito web proprietario creato da zero dalla web agency sulla base delle reali esigenze della tua azienda o attività professionale. Un esempio di valida soluzione per creare un negozio online è il CMS realizzato da Edera e ricco di funzionalità avanzate per dare vita a un ecommerce usabile e responsive.

Non mancano i portali di vendita o marketplace che puoi usare per aprire il tuo e-commerce, ad esempio i portali verticali ovvero specializzati in un’unica merce oppure quelli orizzontali, che mettono in vendita diversi prodotti ed è il caso di colosso come Amazon o eBay.

La soluzione migliore è integrare il proprio e-commerce con un marketplace per aumentare i clienti e le conversioni online, approfittando del posizionamento di tali portali per far conoscere il tuo prodotto o brand.

2. L’organizzazione del catalogo prodotti

Si tratta della fase in cui l’imprenditore organizza e sceglie i prodotti da mettere in vendita sull’e-commerce, ricordandosi che i clienti devono trovare facilmente la soluzione alle loro esigenze. Il consiglio è inserire solo i prodotti di punta dell’azienda, per evitare di appesantire il sito e creare schede prodotto di qualità e con descrizioni di valore.

3. La scelta dei metodi di pagamento e la consegna dell’ordine

Uno dei fattori che più influenzano le vendite online sono i metodi di pagamento, dato che il processo d’acquisto sul negozio online deve essere veloce e intuitivo. Oggi la soluzione migliore è far acquistare online prodotti e servizi con diversi metodi di pagamento: dal bonifico bancario alla carta prepagata, dal contrassegno alla consegna fino al ritiro nei punti vendita o, ancora, PayPal.

Una volta effettuato l’ordine online bisogna pensare anche alla fase della consegna del prodotto, scegliendo il corriere più efficiente per soddisfare le attese dei clienti e farli tornare sull’e-commerce.

4. L’ottimizzazione dei contenuti e della SEO

Una volta completata la creazione del contenitore del tuo e-commerce, ovvero la piattaforma e la parte tecnico-burocratica, si può procedere con la creazione dei contenuti e l’ottimizzazione SEO per l’e-commerce. L’obiettivo di questa attività, fondamentale per aprire un negozio online, è farsi trovare sui motori di ricerca, in primis su Google.

Un e-commerce di successo è quello che rispetta le regole di Google e permette di acquisire in qualche mese visibilità online.

L’importanza del web marketing e della pubblicità per il negozio online

L’obiettivo principale di ogni e-commerce è vendere e ogni singolo elemento, dal design ai contenuti testuali fino al video, deve contribuire alla conversione trasformando gli utenti online in clienti.

Da qui l’importanza di creare un sito usabile e visibile, da supportare con le campagne pubblicitarie a pagamento, sia su Google Ads, sia sui social media. Il consiglio è decidere quante e quali risorse investire per ogni canale di marketing.

Cerchi supporto per il tuo progetto online? Contattaci per un preventivo!

Sei interessato al servizio Come aprire un negozio online le fasi principali ?

Richiedi maggiori informazioni sulle tempistiche e costi di realizzazione.

CONTATTACI